Home
ItalianoEnglish

PIETRE MILIARI Pentax [Autore: Dario Bonazza]

Cercando di evidenziare quelle che possono essere a buon diritto considerate "Pietre Miliari" nello sviluppo della reflexreflex
Macchine fotografiche dotate di un sistema di mira che permette di osservare dal mirino l'inquadratura in ingresso dall'obiettivo che raccoglie e riproduce l'immagine sull'elemento sensibile (pellicola o sensore).
35mm del dopoguerra, vedrete che cinque su dieci sono state poste da Pentax (specchio a ritorno istantaneo, misurazione esposimetrica spot, misurazione esposimetrica TTLTTL
Acronimo di "Through The Lens" (attraverso l'obiettivo)
, esposizione automatica a priorità dei diaframmi, autofocus), mentre le cinque rimanenti vanno suddivise fra almeno cinque diversi costruttori (Pentacon o Rectaflex per il mirino a pentaprisma, Topcon per la misurazione TTL a tutta apertura,  Konica per l'esposizione automatica a priorità dei tempi di serie, Olympus per il TTL flash e Nikon per la misurazione multizona).

Naturalmente vi furono anche diverse altre migliorie, e molte di queste sono nuovamente attribuibili a Pentax. Forse qualcuno potrebbe ritenere altre innovazioni come più importanti di quelle summenzionate.

In ogni caso ritengo di non essere molto lontano dal vero elencando le 10 migliorie di cui sopra come le più importanti, anche se ciò sarà sempre materia di opinione, capace di generare discussioni senza fine. Ad ogni modo, anche rimpiazzando alcune "pietre miliari" con altre a piacimento, vedrete che la conclusione rimane sostanzialmente invariata: nessun altro costruttore può neppure avvicinare Pentax quale leader nello sviluppo del moderno concetto di reflex. 

Questo probabilmente potrà infastidire molti fan di altre marche blasonate, ma posso anche spiegare le principali ragioni del perché ciò sia avvenuto:

Quando Asahi iniziò lo sviluppo del concetto "reflex 35mm" a partire dalla scomoda apparecchiatura specialistica dei primi tempi per trasformarla nella moderna fotocamera d'azione, tutti gli altri principali costruttori erano ancora legati alle obsolete fotocamere a telemetro o biottiche, i cui limiti erano impossibili da superare. Il gap risultante richiese parecchi anni per essere colmato dai concorrenti.

Dal 1951 al 1983 l'Asahi Opt. Co. Ltd. produsse esclusivamente reflex, dal formato 110 al 6x7, concentrando tutta la propria ricerca sullo sviluppo passo dopo passo di questo genere di fotocamere. Questo portò Pentax ad essere più vicina agli utenti della reflex e quindi ad innovazioni più utili. Anche il marketing di Pentax era completamente concentrato sugli utilizzatori di reflex e questo aiutò parecchio a dare a Pentax il ruolo di leader della reflex.

Alla fine degli anni sessanta Pentax produceva più reflex di Canon e Nikon messe insieme; questa è la dimostrazione più tangibile del successo raggiunto all'epoca.
Noterete che diverse pietre miliari della storia della reflex sono presenti anche nella pagina dei Capolavori.

Vai al catalogo





©1994 - AOHC - Asahi Optical Historical Club - Via Badiali, 138 - 48121 Ravenna (Italia)
C.F.: 92085200399


Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS! Powered by NetGuru