Home
ItalianoEnglish

REFLEX: Nomi e Date

Nelle pagine seguenti troverete tabelle con le denominazioni e le date di presentazione di tutte le reflexreflex
Macchine fotografiche dotate di un sistema di mira che permette di osservare dal mirino l'inquadratura in ingresso dall'obiettivo che raccoglie e riproduce l'immagine sull'elemento sensibile (pellicola o sensore).
prodotte dalla Asahi Opt. Co., a cominciare dall'Asahiflex originale del 1952 fino alle più recenti reflex autofocus.

A volte Asahi ha venduto le proprie fotocamere sotto differenti marchi o con diverse denominazioni dei modelli in diversi mercati. Certi modelli inoltre non erano disponibili in tutti i mercati.

Le date di introduzione sono raccolte da riviste o comunicati stampa. Un ringraziamento speciale va a Derek J. White, il cui lavoro ha costituito la base di questo.


Pagine correlate:
Fotocamere Asahiflex

Le prime Asahiflex vennero vendute solo in Giappone. Quando iniziarono le vendite negli USA, il principale importatore americano era Sears, Roebuck & Co., che vendeva le fotocamere e gli obiettivi Asahiflex col proprio marchio Tower. Il modello Asahiflex IIB venne venduto con due diverse designazioni Tower, a seconda dell'obiettivo standard con cui veniva equipaggiato.

Vai al catalogo

Fotocamere a vite Asahi Pentax

La prima reflex Asahi con pentaprisma venne denominata Pentax, da cui la scritta Asahi Pentax apparve per la prima volta sul frontale del pentaprisma. L'allora nuovo innesto a vite Pentacon M42x1 rimpiazzò il più stretto M37x1 dell'Asahiflex. Dato che il nome Pentax suonava piacevole e la fotocamera ebbe un buon successo, la denominazione Pentax venne mantenuta su tutti i modelli successivi (che guadagnarono una denominazione specifica), per cui ora il modello originale è anche conosciuto come AP.Sears, Roebuck & Co. continuò a vendere le fotocamere Asahi per un breve periodo, sempre col marchio Tower. Poi, a cominciare dal 1959, la divisione Heiland della Minneapolis Honeywell divenne il distributore esclusivo dei prodotti Pentax per gli USA. Anche Honeywell mise in vendita alcune fotocamere Asahi Pentax con denominazioni differenti da quelle adottate sui mercati internazionali.

Dato che in Sud-Africa il nome Pentax era registrato da Pentacon, per un certo periodo in quel mercato Asahi vendette le proprie fotocamere coi marchi Pentar o Asahiflex, fino a quando potè poi usare Pentax.

Vai al catalogo

Fotocamere Pentax a baionetta (messa a fuoco manuale)

Asahi presentò la famosa baionetta Pentax K nel 1975. La scritta Asahi incisa sul pentaprisma iniziò a ridursi progressivamente dai modelli serie K (dove era già più piccola che nelle reflex a vite) alla serie M (in cui Asahi era scritto ancora più in piccolo e senza annerimento). Con l'introduzione della ME Super nel gennaio 1980, tutte le fotocamere vennero marcate semplicemente Pentax.Poco dopo la presentazione della serie K, Honeywell uscì dal settore fotografico. La divisione fotografica della Honeywell (o parte di essa) venne acquistata da Asahi Opt. Co., assumendo così il nome di Pentax Corporation. la designazione dei modelli per il mercato USA continuò ad essere spesso differente da quella dei mercati internazionali per ragioni commerciali.

Vai al catalogo

Fotocamere Pentax a baionetta (autofocus)

Pentax sviluppò la prima reflex autofocus di serie, la ME-F, quattro anni prima della famosa Minolta 7000. La ME-F era dotata di una variante della baionetta K, con contatti elettrici per lo scambio di dati tra il corpo e lo speciale obiettivo con motore di messa a fuoco incorporato. Questo tipo di autofocus venne poi sviluppato con grande successo da Canon. La reflex autofocus Pentax di seconda generazione, la SFX, fu presentata nel 1987 seguendo il concetto Minolta di motore di messa a fuoco nel corpo macchina. Di conseguenza venne sviluppata un'intera gamma di obiettivi AF, denominata SMC Pentax-F. Con la presentazione delle reflex serie Z alla fine del 1991, i relativi obiettivi SMC Pentax-FA introdussero la zoomata motorizzata e soprattutto un'elettronica più avanzata che prevedeva il rilevamento della distanza del soggetto focheggiato. Questo stesso concetto di misurazione della distanza venne poi seguito anche da Nikon, con gli obiettivi della serie D. Come spesso accaduto, anche in questo caso Pentax "dimentica" di sfruttare commercialmente i propri primati, così che altri costruttori arrivati con anni di ritardo riescono comunque a prenderne pubblico merito trasformandolo in successo commerciale. Il precedentemente menzionato caso dell'autofocus ne è probabilmente l'esempio più eclatante, ma purtroppo non certo il solo.

Vai al catalogo

Reflex 110 e Medio Formato

Nel corso degli anni, Pentax ha prodotto un'ampia gamma di reflex con una varietà di formati superiore a qualunque altro produttore. Qui troverete quelle a pellicola di formati diversi dal 35mm.

Vai al catalogo

Reflex Digitali

A partire dal 2000, Pentax offre anche reflex digitali (DSLR). Ecco i modelli.

Vai al catalogo





©1994 - AOHC - Asahi Optical Historical Club - Via Badiali, 138 - 48121 Ravenna (Italia)
C.F.: 92085200399


Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS! Powered by NetGuru